lunedì 12 maggio 2014

La semplicità

Il ritorno a quella semplicità che in vero è sempre dentro di noi, è la chiave di volta al ritorno a casa. Non tanto imparare a comprendere, teorizzare, analizzare, confutare, ma ascoltare, sentire, lasciarsi andare. I nomi sono nomi e le forme sono forme, l'essenza è ciò che davvero è, ed è indescrivibile, ma sperimentabile ascoltandola, sentendola. È l'anima, dio, l'essere, e via con mille nomi, ma ci si riferisce sempre a quello che è oltre agli schemi e agli intelettualismi. Il cammino della riscoperta è facile ma ce lo complichiamo... lasciassimo andare le cose come vanno, cosa che comunque succede, la corrente ci porta dove deve. Colpe, meriti, vittorie, sconfitte, ... solo parole... ascolta il silenzio e basta.

Nessun commento:

Posta un commento

Ho attivato la moderazioni dei commenti solo per evitare spam: appena letti li metterò online.