lunedì 9 settembre 2013

BAPHOMET, L'IDOLO MISTERIOSO

Se cerchiamo qualcosa su Baphomet ci troviamo sicuramente conessi al tema dei templari, alla loro supposta eresia, ai loro riti segreti ed alla presenza del idolo Baphomet, Bafometto italianizzato.
Nei registri dei processi ai templare era il diavolo stesso, ed era legato a riti di sodomia ed altre pratiche oscure e misteriose. Non c'è nessuna prova di tutto ciò ovviamente, e tra l'altro è abbastanza certo che la chiesa cattolica ed il vaticano dovevano inventarsi prove per condannare i templari, e molto probabilmente il fanatismo religioso non mancava in un certo ambiente del tempo.
L'assonanza tra Baphomet y Mohammet è poi forte, ed è abbastanza probabile che in terra santa la cultura cristiana e quella mussulmana si fossero incontrare anche tramite i templari, e forse un certo scambio culturale ci sia stato. Il diavolo dei cristiani sempre è rapprestanto come iconografie simili a quelle del dio greco pan, con cui comparte la forza e promisquità sessuale, fallica e perfino l'immagine di violentatore, o così terribile da far cadere nel panico più profondo. Bhaphomet, di cui allego qui una immagine, è con il suo aspetto caprino e mostruoso altra immagine simbolica del capro delle streghe, dei riti sabbatici, di cui specie il medio evo ha riempito il nostro immaginario, ma ancor più la corte francese del xix secolo ed anche una certa perversione di alcune frange del ambiente ecclesiastico.

Ma esiste un'altra visione, quella che lo vede come portatore di luce, lucifero, ma nel senso di ricerca interiore e della verità non di oppositore di dio. Elifas Levi ne fù sostenitore e nei gruppi massonici e paramassonici Baphomet è un crogiuolo di simbolo che indicano parti fondamentali dell' iniziazione. Il suo motto "solve et coaugula" come parti integranti e fasi della grande opera, la torcia che richiama anche i riti di eulisi, come conoscenza che è la giuda per la ricerca e realizzazione. Il caduceo con il doppio serpente, la sua andronicità, la stella a cinque punte, in una certa fase storica fù anche simbolo di cristo, che indica esotericamente l'equilibrio dei 5 elementi. Le sue ali nere indicano la segretezza ed il mistero e l'essere caprino simbolo sacrificale del antico testamento. Questo è solo un riassunto di alcune caratteristiche. Baphomet è simbolo ed emblema del tutto stesso, della realizzazione del cammino interiore ed il suo aspetto spaventoso è solo come una prova per misurare se l'iniziato può andare oltre alle sue paure e con coraggio e senza pregiudizi cercare e vedere la 'verità'. E per i vari gruppi satanisti? Dipende dal tipo di satanismo, in cosa credono e in come applicano le loro ideologie in forma rituale. Sono gruppi variegati, anche nelle loro idee. Per alcuni il diavolo può coincidere con Baphomet, ma non necessariamente è visto come il nemico di dio , del dio 'buono' e per qiesto si sentono quindi seguaci del dio malvagio. A volte sono più forme di anticlericismo e di critica in particolare contro certi costumi ed usanze repressive in particolar modo del aspetto sessuale del essere umano. Il diavolo, satana per loro è simbolo di libertà dal dio cristiano opressore, pieno di giudizi e restrizioni, il dio delle critiche e delle vendette, del dio che obbliga a flaggellarsi e a soffrire, a volte è anche emblema del razionalismo. 
Ci sono poi le varie moda da ambiente musicale ed underground, in certi casi sono solo oggetti di moda e nulla più. Poi certo ci sono sociopatici di vario ordine e grado, ma voglio dire si leggono pure articoli di gente folle che in nome di gesù uccide il proprio figlio per salvarlo da una supposta possessione demoniaca... insomma la follia si muove in ogni lato così come le differenze idee ed intepretazioni un pò su tutto. A me baphomet ricorda le forme orrorifiche di alcune divinità orientali. Come sempre tutto dipende con che occhio si guardano le cose ed anche quale fonte si ritiene autorevole (vedi il mio post autorevolezza di una fonte ).

Nessun commento:

Posta un commento

Ho attivato la moderazioni dei commenti solo per evitare spam: appena letti li metterò online.