venerdì 7 giugno 2013

L'ORDINE NEL ORDINE

Questo titolo un pò slang per i non esoteristi, ordine nel ordine, vuole riferirsi al insegnamento nel insegnamento, alla parte nascosta dei vari gruppi e scuola di ogni tipo essi possano essere. Aggiungo nascosta perchè uno se la perde sempre.
Un pò come la religione in una religione, mi riferisco al insegnamento più profondo e semplice, quello vero, che già tutti sappiamo, ma non è facile dargli il vero valore che ha. Siamo troppo distratti da noi stessi, vogliamo titoli, figurine, suppellettili, o soldi, potere, denaro e poi ci dimentichiamo delle cose semplici, basilari... e quello che cerchiamo troviamo. Per questo spesso delle religioni e vari gruppi si vede e sente solo il business...
Il nostro ciclo di vita è transitorio, tutto ha le sue fasi. La via del equilibrio è la migliore dato che tutto in natura la segue. La spiritualità può pure essere un modo per fare soldi, quella vera è una conquista individuale che solo ognuno può fare per sè. Il vero miracolo è la vita, è il vederla, esserne parte, ... e sempre e giá lo siamo!!!
Noi siamo il miracolo. La felicità è in noi, la sorgente di tutto siamo noi, ma dietro le illusioni che abbiamo creato, o almeno questa è la via per portarci alla consapevolezza di ciò che siamo. (Folle vero? Divinamente umano.).
Il vero maestro è dentro di noi, certo alcuni individui possono indicarci la strada corretta, ma solo quando è davvero il momento le cose accadono e comunque è solo un gioco della mente.
Noi siamo la santità, che è oltre al bene e al male. Perchè soffriamo? Perchè è parte del esistere, ma non siamo il dolore. Tutto è transitorio.
Non comprendo perchè certe persone siano così spaventate dalla morte. La morte è la fine di un ciclo e basta. Noi siamo ciò che è oltre a tutto ciò. Quando queste scarpe tanto carine che mi ha regalato mia moglie non serviranno più, le butterò, si romperanno, ...
Come individualità siamo illusori, è un gioco di riflessi della fonte di tutto, noi stessi.
Ma certo l'acqua bollente sempre sará tale, e pure un calcio nei testicoli provocherà dolore.
Concentriamoci nella gioia del essere e godiamoci la nostra vera natura. Certo che il ciclo vitale continua e ci mancherebbe altro, in fondo non è dentro di noi tutto questo gioco di noi stessi?

Nessun commento:

Posta un commento

Ho attivato la moderazioni dei commenti solo per evitare spam: appena letti li metterò online.