giovedì 20 dicembre 2012

DIFFERENZA


L'origine di tutti i dualismi, è la mente. La verità che il problema stesso del dualismo è nella mente. La mente non è il nemico, è un mezzo, una parte, uno strumento. Identificandoci con la mente noi siamo un mezzo, una parte, uno strumento. Essendo strumento qualcuno ci usa, e quel qualcuno è il nostro vero noi stessi, ma stà in un altra sfera per dirlo in qualche modo. Quando la mente legge, pensa, comprende la cosa, se ne fà una idea o critica il concetto per vari suoi motivi e per suo gioco. Ma lei stessi si può fregare, ingannare o meglio educare, soprattutto quando si rende conto che non è tutto, che c'è qualcosa d'altro e noi siamo l'altro. Noi
siamo l'altro perchè l'altro e ciò che rimane e realmente è e come tale non può che essere , ed essendo solo ed il tutto tutto è li dentro, sempre per dirlo in qualche modo. La illusione di essere come soggettività la causa delle cose è un errore, è una valutazione parziale. La pienezza della vita è solo oltre al nostro mondo illusorio e solo l'azione indiscrimita può aiutarci ad essere ciò che siamo, od un accettazione piena e consapevole della vita (cose che coincidono). Continuo con le mie illusioni, ne accetto le conseguenze (e non mi pongo problemi).

notate come anche leggendo ogni parola suscita differenti pensieri ed emozioni: ovviamente il linguaggio è solo la superficie di qualcosa così come anche il motivo per cui compiamo certe azioni, abbiamo certi gusti, certi modi di vedere le cose; se esaminiamo tutto ciò, se siamo neutrali testimoni di noi stessi, vedrem osempre più chiaramente le cose, il tutto, e le differenze appariranno sempre più legate ad emozioni, conseguenze di processi sempre più profondi. Arriveremo poi al limiti, a quello stato oltre il quale c'è il nulla o il tutto, o l'inesplicabile... ma non tanto come concetto, ma proprio come essere. Lì è dove davvero tutto è, noi siamo. Da li poi arriveranno teorie, sistemi, nome, schemi etc etc ma questo è l'intepretazione di, non il (o la o non sò come riferirmi, anche perchè riferirmi non porta nel essere). Ora vediamo anche la sorgente di tutto come si muove, o meglio tutto quello che si gira attorno, ma è ancora le mente, nulla si gira attorno tutto è dentro. Perchè lo sò? Perchè me l'hanno detto, l'ho letto, lo vivo, lo sono.

Nessun commento:

Posta un commento

Ho attivato la moderazioni dei commenti solo per evitare spam: appena letti li metterò online.